#Zuccherini per Cavallo: Comportamenti scorretti di gioco, ecco la soluzione della Riot!

Il comportamento irriverente della stragrande maggioranza dei giocatori di League of Legends rappresenta il male che mai, la Riot, è riuscita a debellare.

Quanto è frustrante giocare sapendo di perdere?
Quanto è frustrante dover combattere con i propri alleati piuttosto che con i nemici?

Da sempre la politica della Riot è stata quella di adoperare soluzioni soft e di punire solo se in una singola partita si superasse di molto il limite consentito.
“Una brutta giornata può capitare a chiunque”: mai cosa è più vera di questa!
Eppure, quando un giocatore tiltato decide di intare o di andare afk, quelli con la brutta giornata siamo noi.

Quali sono le soluzioni da adottare?

Per prima cosa, fra la patch 10.14 e 10.15 sarà previsto il “report” in fase di selezione dei campioni, oltre al silence!
Inoltre saranno investite maggiori risorse per poter rendere più complesso ed articolato l’algoritmo che esamina le varie segnalazioni.
Ad esempio, se un giocatore si disconnette immediatamente dopo un voto di resa fallito, siamo tutti d’accordo nel pensare che l’abbia fatto volontariamente!

E voi cosa ne pensate?
Meglio un sistema duro capace di penalizzare anche per un colpo di testa isolato o, un sistema come quello attuale, morbido che punisce solo con determinati presupposti?!

Spero che il sistema vada diventando sempre più articolato e duro, affinché la community più tossica della scena videoludica impari a darsi una regolata: è inaccettabile che per un game andato male bisogna sorbirsi insulti di ogni tipo!

https://www.csitalia.org/2020/03/29/league-of-legends-coaching/


sekabet