Recap prima giornata dei Worlds 2020 di League of Legends!

Oggi, 25 Settembre, sono ufficialmente iniziati i Worlds 2020 dei League of Legends, con le fasi di Play-IN!

Ciò che è emerso da questi primi scontri è che le Leghe competitive minori (Oceania, Brasile etc..) hanno una voglia matta di combattere e dar prova di loro stessi.
Tuttavia, davanti ai giganti provenienti dalle leghe maggiori come i Mad Lions (Europa) ed il Team Liquid (Nord America) come si comporteranno?

Vi diamo un piccolissimo e rapido recup di ciò che è successo oggi!

MAD vs ITZ: 1 – 0

Partita soddisfacente dal grandissimo spettacolo!
Tay, il toplaner degli Intz, ha performato in modo magistrale: malgrado un piccolo acciacco iniziale con un miss teleport che gli ha fatto perdere la prima uccisione, è riuscito a sostenere tutta la propria squadra assicurandosi uccisioni su uccisioni.

I MAD Lions, tuttavia, forti di maggiori esperienza in una lega maggiore (Europa) non lasciano alcun margine di errore ai nemici, punendoli su ogni sbaglio.

Partita quasi “meme” per i tentativi bizzarri di schivare le frecce di Ashe: di lato? Nono, dritto! Così la si prende da più lontano e si viene stunnati per maggior tempo!

PSG vs R7: 1 – 0

Gli R7 greedano in early game, investendo tutte le loro risorse nella corsia inferiore.
Forse sono stati semplicemente sfortunati, ma ogni loro azione si è conclusa con un tragico epilogo.

I PSG Talon reagisco in modo estremamente proattivo, accumulando vantaggio monetario, di uccisioni ed obbiettivi!
Kongyue dei PSG è senza dubbio l’MPV della partita, assicurando la vittoria per la propria squadra!

LGC vs ITZ: 1 – 0

Oggi non è decisamente la giornata degli Intz!

Sfortunatamente per loro, hanno visto moltissime uccisioni scappare dalle loro mani con una manciata di Punti Salute, spingendoli in una situazione di stress già accentuato dalla prima partita della giornata.

Hanno cercato di ritrovare la calma giocando intorno agli obbiettivo, conquistando l’Anima del Drago della Montagna ma perdono il buff del Drago Antico insieme a quello del Barone Nashor.

Di contro, i Legacy Esports dettano uno stile di gioco estremamente aggressivo, alitando sempre sul collo ai nemici, costringendoli ad un costante ed incassante combattimento.
Grazie a Tristana e Camille riescono a settare bene la corsie laterali, lasciando che Sett e Nidalee possano far strage dei loro avversari.

LGD vs PSG: 0 – 1

Partita dai toni decisamente più equilibrati.
Per i primi minuti di gioco, ambedue le squadre si concentrano sull’accumulare risorse ed oggetti, iniziando una lenta scalata.

Superati i 25 minuti, iniziano le prime grandi schermaglie dove è possibile notare maggiore iniziativa proprio dai PSG che in modo estremamente temerario iniziano ad ottenere uccisioni e draghi.

L’evoluzione della partita è abbastanza lineare, con i PSG che non ammettono alcun tipo di errore, perseguendo nel loro obbiettivo di distruzione del Nexus avversario!

TL vs MAD: 1 – 0

Il primo “vero” scontro del Mondiale fra due squadre delle leghe maggiori: Nord America contro Europa.

Malgrado io sia di parte e tifassi per i Mad Lions, il Team Liquid si è comportato benissimo, coronando una vittoria ben più che meritata.

Il Mordekaiser di Impact è stato la chiave di volta per sbloccare la partita, l’ultimo tassello utile a eliminare qualunque chance di vittoria per i propri nemici, col suo Bastione Immortale dentro ogni fight: danni, controlli e la quali impossibilità nell’ucciderlo in 1 contro 1, hanno portato il Team Liquid ad una posizione di assoluto vantaggio.

Se i MAD Lions potevano contare su una grande farm di Humanoid nella corsia centrale, Jensen risponde roomando ripetutamente nella corsia inferiore, amplificando il margine di vantaggio di Tactical!

Vi ricordiamo all’appuntamento di domani alle ore 10:00 su watch.lolesport.com per guardare il continuo degli scontri dei Play-IN!

Noi di CS ITALIA cercheremo di tenervi informati su tutte le news dei Worlds 2020!

Da Cavallo, passo e chiudo!

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.