EA hackerata: rubati codici di FIFA 21 e FIFA 22, ma nessun rischio per gli utenti!

Recentemente la software house EA ha subito un pesantissimo attacco hacker, la quantità di dati rubati è pari a 780 GB e tra questi sembrerebbe fare parte il codice sorgente di FIFA 21 e parte del codice di FIFA 22.
Come se non bastasse è stato sottratto codice del motore grafico Frostbite, su cui si basano Battlefield, Madden NFL e i giochi prima accennati.

Il portavoce della EA ha comunicato che non si tratta di un attacco ransomware, infatti non è stato richiesto alcun riscatto, e ha specificato che gli hacker starebbero cercando di vendere i codici ad un eventuale concorrente a cui è stata offerta la possibilità di usare a piacimento tutti i servizi EA.
Non è la prima volta che un gruppo di hacker si appropria di informazioni private, ricordiamo infatti lo scenario di febbraio già vissuto con CD Projekt Red, alla quale erano stati rubati dei codici sorgente per poi essere rivenduti.

Fortunatamente i dati degli utenti non sono stati sottratti, come conferma il portavoce dell’azienda, e che anzi non c’è alcuna ragione di pensare alla compromissione della privacy dei sui utenti poichè EA ha già migliorato i propri sistemi di sicurezza.

E voi che ne pensate?
Sapevate già dell’accaduto?
Siete preoccupati dei vostri dati nonostante le dichiarazioni del portavoce di EA?
Fatecelo sapere continuandoci a seguire sui nostri social “Instagram” e “Facebook“.

Alla prossima!


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.