Written by | Esport, Home, LEAGUE OF LEGENDS

Il Team di sviluppo dei Campioni ha deciso di darci maggiori dettagli sugli sviluppi di Fiddlestick: la loro idea è quello di creare il Campione più terrificante di League of Legends!

Il suo rilascio sarà previsto fra qualche mese, insieme ad un evento plausibilmente “spaventoso”!

Cambiamenti Previsti

Fiddlestick deve portare paura e terrore, riuscendo a cogliere gli avversari impreparati grazie ad un kit d’abilità che ruota intorno alle imboscate.

I giocatori di Fiddlesticks più esperti riusciranno a gettare nella confusione più totale i propri avversari, che si chiederanno cosa sia reale e cosa sia solo una terribile illusione.


TEAM DEL VGU DI FIDDLESTICKS

La maggiore sfida affrontata dal team di sviluppo è stata quella di collocare Fiddlestick all’interno del mondo di Runeterra, ma molti altri campioni come Ornn o Tahm Kench hanno origini antiche per cui.. perché non potrebbe averle anche lui?

Un mostro? Un dio del raccolto? Un artefatto antico, controllato da una persona o una qualche altra creatura? Fiddle potrebbe essere tutto questo (…) un antico male di origine incerta, sparito dal mondo abbastanza a lungo per far trasformare gli avvertimenti in storie, le storie in miti, e i miti in favole per bambini… fino ad ora.


TEAM DEL VGU DI FIDDLESTICKS

Piccole Anteprime del Campione

Fiddle che cammina!
Fiddle che corre!
Fiddle che ulta!

Se siete curiosi di tutto lo studio dietro la realizzazione di questo particolare Aggiornamento, leggete l’articolo ufficiale del diario /Dev di League of Legends.

fonte: League of Legends

CS Italia sbarca su Telegram! Iscriviti al nostro canale per rimanere sempre aggiornato sulle notizie del mondo dell’Esport!

Last modified: Gennaio 16, 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.