Recap 1° Giornata del Torneo Accademy LOL

Written by | LEAGUE OF LEGENDS

Ciao ragazzi sono Ser Cavallo il vostro amato equino  di fiducia.
Sapete come affronta il pane i suoi problemi? Semplice! Lievita.
Li-evita 😊

Il torneo delle Accademy di League of Legends procede a gonfie vele così come il progetto stesso notando parecchio impegno ed interesse da parte dei giocatori, così come i loro miglioramenti personali!!

Il primo Match si è disputato fra il Team Argonity vs Team 5 – che in assenza di un nome chiameremo Team dei Lamantini – con una vittoria 2 a 0 da parte del primo.
In questo match si è notato come una buona composition non è la sola chiave per la vittoria ma conta PRINCIPALMENTE l’organizzazione interna al proprio team e le sue capacità comunicative.

Nadestin degli Argonity ha giocato un ruolo decisivo, portando il suo Team alla vittoria da prima con Elise poi con  Amumu, assistito da un Enygma come Tiratore che non ha mai mancato un solo attacco.
Il primo sangue è stato versato grazie alla loro abilità e la scure della sconfitta è calata sul Team dei Lamantini che malgrado hanno buttato sudore e sangue nella sabbia della Landa degli Evocatori non sono riusciti ad uscire dall’angolo.

Riusciranno a trovare un insegnamento da questa esperienza?

Il secondo Match si è disputato fra il Team ‘ Virgola in Alto’ vs Team 6  – che in assenza di un nome chiameremo Team dei Dugonghi   – in cui proprio quest’ultimi hanno giocato la carta disonorevole del Coach Elan come sostituto. Vi chiederete perché disonorevole? Perché si ipotizza una vittoria facile come millantano le pubblicità dei gratta e vinci. Ma come sappiamo tutti noi ogni pubblicità è ingannevole ed Elan non è da meno, portandoli in un angolo oscuro, umido e tenebroso: quello della sconfitta.

Nakix in evidenza grazie alla sacerdotessa della Luna – Diana – , mostrandosi molto abile a maneggiare e gestire le palle -coff coff- con Orianna. Magistrale anche il supporto dell’intero suo Team riuscendo a mostrare tutto il loro valore e non dando alcuna via di scampo agli avversari, chiudendo il secondo game a 20 minuti.

I nostri Dugonghi hanno incontrato avversari veramente forti ed onorevoli, hanno vagato confusi ed afflitti dall’imminente sconfitta, ma ottenendo un’importante lezione da questo scontro.
La calma – ed il controllo – è la virtù dei forti.
E se sei forte Sali =D

Il terzo ed ultimo Match si è disputato fra il Team Yazuka vs Team RBS (ready baron steal). Anche qui i RBS hanno dovuto chiamare il causa il coach Elan – anche solo per un game – ma come abbiamo imparato dal precedente match, la sola presenza di costui li ha portati ad una rovinosa sconfitta.
Siamo sicuri che sia un valido sostituto? Mhn. Bella domanda.

Il team RBS ha resistito più del previsto, chiudendosi a tartaruga forte dello spessore della propria corazza, tuttavia la Yazuka è riuscita a sviare la loro difesa, ponendo come Cavallo di Troia il loro Macro Game giostrato da Sharduk, puntando a prendere obbiettivi e costringendo gli avversari a fare mosse azzardate per non rimanere troppo indietro. Forti del loro vantaggio strategico e grazie ad un Elegante ed artistico Skin che con Jhin era particolarmente in forma, sono riusciti in 4 semplici mosse a chiudere la partita.

Last modified: ottobre 23, 2018

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *